A VOCE SOLA

Stagione Concertistica

Caorle – Centro Culturale Bafile

20 settembre / 18 ottobre 2015

 

in occasione della mostra BELL’ITALIA, La pittura di paesaggio dai macchiaioli ai neovedutisti veneti 1850-1950,

BABELE, 33° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro presenta una serie di concerti a Caorle presso il Centro Culturale Bafile

all’interno dei locali che ospitano la mostra

 

img_mostra

Ancora musica con il 33° Festival di Portogruaro che, dopo il successo del concerto conclusivo di lunedì scorso con il pianista Maurizio Baglini e la Filarmonica della Fenice diretta da Enrico Bronzi al Teatro Comunale Russolo, ha in programma una nuova serie di quattro appuntamenti – intitolata “ A voce sola” – organizzata in occasione della mostra Bell’Italia. La pittura di paesaggio dai Macchiaioli ai Neovedutisti veneti -1850-1950.

I concerti, che si terranno presso il Centro Culturale Bafile di Caorle dal 20 settembre al 18 ottobre alle ore 18.00, presentano ogni volta musiche per uno strumento solista “la cui solitudine – commenta Enrico Bronzi, direttore artistico del Festival di Portogruaro – rappresenta la massima libertà individuale ed è in grado di evocare un mondo sonoro infinito; meravigliosa simmetria, questa, con l’arte del paesaggio dove il canovaccio di tela si trasforma in un’ideale finestra su spazi illimitati”.

I musicisti suoneranno nei luoghi della mostra, dove le affascinanti opere di Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, insieme ai dipinti dei grandi neovedutisti veneti Ettore Tito, Luigi Nono, Pietro Fragiacomo, Angelo Dall’Oca Bianca, Guglielmo Ciardi, con i figli Emma e Beppe, costituiranno la preziosa cornice che accoglierà il pubblico nei quattro concerti in calendario. Dopo l’esibizione musicale, infatti, i visitatori potranno ammirare gli splendidi paesaggi che si snodano lungo il percorso espositivo come in una sorta di itinerario dentro la pittura di paesaggio italiano. Una carrellata di circa 120 opere che testimonia il clima di rinnovamento e la metamorfosi in atto tra Ottocento e Novecento. Venezia e la sua laguna, il mare, la campagna e la montagna: luoghi della memoria e della contemplazione che, sublimati dalla pittura, ed esaltati dalla luce e dal colore, danno vita a meravigliose vedute e rivelano la dimensione interiore dell’artista il quale, partendo dai luoghi del proprio vissuto, si sposta poi verso ad altri luoghi: dentro all’itinerario segreto di uno ‘stato d’animo’.

Nel primo appuntamento musicale di domenica 20 settembre, il soprano Sara Pegoraro interpreta musiche di Cilea, Martucci, Refice, Respighi, Tosti, Wolf-Ferrari accompagnata al pianoforte da Bruno Volpato; domenica 27 settembre il violoncellista Luca Magariello suona musiche di Bach, Duport e Kurtag; domenica 4 ottobre Marco Musso propone alla chitarra musiche di Barrios, Castelnuovo-Tedesco, Mertz, Ponce e Schubert; e infine domenica 18 ottobre chiude la rassegna Ferdinando Trematore, violino, insieme a Emanuele Rigamonti, violoncello, con musiche di Bach, Bartók, Ysaÿe e Trematore.

Ai concerti della serie “A voce sola”, promossa dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro in collaborazione con Civita Tre Venezie, Fondazione Terra D’Acqua Onlus e Fondazione Santo Stefano, si accede con il biglietto della mostra al prezzo di 5 euro ciascuno. Per l’occasione la mostra chiuderà alle ore 20.00.

 

 

Domenica 20 settembre

Sara Pegoraro / soprano
Bruno Volpato / pianoforte
Musiche di Cilea, Martucci, Refice, Respighi, Tosti, Wolf-Ferrari

 

Domenica 27 settembre

Luca Magariello / violoncello
Musiche di Bach, Duport, Kurtag

 

Domenica 4 ottobre

Marco Musso / chitarra
Musiche di Barrios, Castelnuovo-Tedesco, Mertz, Ponce, Schubert

 

Domenica 18 ottobre

Ferdinando Trematore / violino
Emanuele Rigamonti / violoncello
Musiche di Bach, Bartók, Ysaÿe, Trematore

 

Inizio concerti ore 18.00

CONDIZIONI DI INGRESSO
Biglietto unico € 5,00

Il biglietto permette, oltre all’ascolto del concerto, la visita alla mostra che chiuderà, per l’occasione, alle ore 20.00

_____________________________________________________
logo_bellITALIA

La mostra Bell’Italia presenta il paesaggio italiano nella pittura veneta e toscana tra Ottocento e Novecento. I luoghi della memoria: la dolce pianura toscana, i laghi, la laguna e il mare, Venezia nella sua apparizione incantata e poi la campagna e la montagna, sono i temi più frequentati da questi pittori che hanno segnato una svolta nel linguaggio artistico di quegli anni.
Le opere dei macchiaioli toscani, presenti con i loro maggiori esponenti- Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, dialogano con i dipinti dei grandi neovedutisti veneti – Ettore Tito, Luigi Nono, Pietro Fragiacomo, Angelo Dall’Oca Bianca, Guglielmo Ciardi, con i figli Emma e Beppe. Paesaggi della memoria e della contemplazione dove natura e architettura convivono da sempre in perfetto equilibrio armonico rendendo evidente il profondo cambiamento verso un linguaggio più moderno, sensibile agli stimoli della grande pittura europea.

 

Mostra promossa
Comune di Caorle
Fondazione Terra d’Acqua
Fondazione Santo Stefano
Museo del Paesaggio

In collaborazione
Fondazione di Venezia
VeGal
Atvo

 

INFORMAZIONI
Comune di Caorle, Ufficio Cultura
t. 0421-219254
www.comune.caorle.it
www.civitatrevenezia.it

Fondazione Musicale Santa Cecilia
tel 0421 270069
info@festivalportogruaro.it
www.festivalportogruaro.it

Prenotazioni 199757519