170829_loc_Caorle_web

A CAORLE SPAZIO AGLI ARCHI CON IL QUARTETTO ADORNO.

A PORTOGRUARO CONCERTO DEGLI STUDENTI DELLE MASTERCLASS E CONCERTO ACCADEMICO

 

Martedì 29 agosto alle ore 21 il Duomo di Caorle ospiterà il concerto, a ingresso libero, del Quartetto Adorno, inserito nel programma dei concerti metropolitani di Cercando Amadè̀, 35.a edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, sostenuti dalla Fondazione di Venezia e della Fondazione Santo Stefano Onlus.

Sempre martedì e sempre a ingresso libero, a Portogruaro, alle ore 18 nella Sala Consiliare del Municipio appuntamento con il Concerto degli studenti delle masterclass e alle 21 nella Chiesa di San Luigi Concerto accademico con i vincitori delle borse di studio Lions Club. Composto da Edoardo Zosi, Liù Pelliciari ai violini, Benedetta Bucci alla viola e Danilo Squitieri al violoncello il Quartetto Adorno si è appena aggiudicato il Terzo Premio, il Premio Speciale e il Premio del Pubblico al Concorso Internazionale Premio Borciani. Nella storia trentennale di questo Concorso nessun quartetto italiano aveva ottenuto un riconoscimento così importante. A Caorle il Quartetto Adorno proporrà musiche di Mozart, A. Webern, compositore che non ebbe grande fortuna nella vita, ma la cui influenza nell’evoluzione musicale del secolo scorso è notevole e C. Debussy.

Di Mozart si ascolterà il Quartetto n. 14 in sol maggiore per archi K 387, una composizione, articolata nei quattro tempi tradizionali, Allegro, Minuetto, Andante e Allegro, dall’influsso haydniano, ma dove Mozart crea una dimensione cameristica personale, vibrante di pathos e tensione. In programma poi Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Webern, un breve e inteso movimento quartettistico del 1905, che trae la propria linfa nell’alveo del Romantismo post-brahmsiano e del linguaggio tonale. Si chiude con Debussy e il suo Quartetto in sol minore per archi op. 10, L 91, una partitura del 1893, anno nel quale in Europa si presagivano tempi nuovi, destinata a marcare la storia del quartetto d’archi non solo in Francia.

Info e programma: www.festivalportogruaro.it

Clicca qui per scaricare il comunicato in formato pdf