Si avvicina la 38esima edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro (22 agosto – 17 settembre).
In vendita biglietti e abbonamenti e attesa per il concerto d’apertura.
Da quest’anno anche i giovani Festival Reporter.

Dal 17 agosto la biglietteria distribuisce gli ultimi posti in abbonamento e comincia le
prevendite dei singoli concerti. Novità del Festival è l’impegno di alcuni giovani reporter,
che racconteranno il festival in digitale. Continuano le Masterclass, in attesa del debutto del
cartellone con il primo concerto del pianista Alessandro Taverna al Teatro Russolo.

La Fondazione Musicale Santa Cecilia è pronta per il 38° Festival Internazionale di Musica di
Portogruaro, in attesa del debutto, che si terrà il 22 agosto con il concerto del pianista
Alessandro Taverna, al Teatro Russolo.

Sono ancora disponibili gli ultimi posti in abbonamento, che si potranno ritirare dal 17 agosto
alla biglietteria del Teatro, aperta ogni giorno dalle 11 alle 12.30 e dalle 18 alle 20. “Acquistare
l’abbonamento”, ricordano gli organizzatori, “non è soltanto affiliarsi e credere nel programma del
Festival: è anche supportare lo staff nell’allestimento delle misure anti Covid, poiché
permette di garantire meno code alla cassa e all’entrata e, di conseguenza, maggior sicurezza in
sala”.

Sempre dal 17 agosto, con lo stesso orario, sarà possibile acquistare in prevendita i singoli
biglietti residui per tutti i concerti del Festival e prenotare i propri posti per i concerti a
ingresso libero (la prenotazione è obbligatoria).

Come ogni anno, sono tante le tipologie di riduzione dedicate a diverse categorie di persone (su
festivalportogruaro.it/biglietteria-festival-2020/ tutte le indicazioni), con particolare riguardo ai
giovani e agli allievi che studiano musica: un modo per creare occasioni di ascolto e di
condivisione nel nome dell’arte. E tanti sono i ragazzi che, nonostante le difficoltà del momento,
stanno arrivando a Portogruaro per seguire le Masterclass che la Fondazione sta
riproponendo, distribuite in un periodo di tempo di ben due mesi al fine di evitare assembramenti.
Iniziate già da fine luglio, sono in corso in queste settimane e proseguiranno fino a fine settembre.

Ancora i giovani e il territorio sono protagonisti di un nuovo progetto chiamato “Festival
Reporter”: alcuni ragazzi tra i 14 e i 18 anni allievi della Scuola di Musica Santa Cecilia di
Portogruaro avranno il compito di “raccontare” il Festival sui social network. Dal backstage ai
concerti, dalle prove ai momenti conviviali, i ragazzi restituiranno le giornate del Festival attraverso
i loro sguardi fatti di video, foto e commenti. Anche la Fondazione condividerà la narrazione sui
propri canali (Pagina Facebook “Fondazione Musicale Santa Cecilia” e Instagram
“fmsantacecilia”), per dare voce a sua volta all’espressione più spontanea del territorio.

Nel frattempo cresce l’attesa per l’inaugurazione del cartellone, aspettando il concerto del pianista
Alessandro Taverna – artista già di fama e in grande crescita, giudicato dalla critica come
“l’erede di Benedetti Michelangeli”, di cui sono in vendita gli ultimi biglietti disponibili. Il
programma di Taverna propone dei veri capolavori della storia della musica: dopo un omaggio a
Ludwig van Beethoven (cui sono dedicati molti momenti del festival, per celebrare il 250°
anniversario della nascita) con la celeberrima Sonata “Waldstein, il pianista affronta le
Variazioni su un tema di Paganini di Johannes Brahms e l’Ouverture de l’Opéra “Guillaume
Tell” de Rossini di Franz Liszt.

Portogruaro – Festival Internazionale di Musica è realizzato in collaborazione con Città di
Portogruaro, Città metropolitana di Venezia, Regione Veneto, Teatro Comunale Luigi Russolo di
Portogruaro; e grazie al contributo dei main sponsor Santa Margherita – Gruppo Vinicolo da anni
vicina al Festival e Adriatico2; degli sponsor Generali – Agenzia di Portogruaro San Nicolò, LTA
Livenza Tagliamento Acque, Asvo (insieme per l’ambiente), Alysen; e degli sponsor tecnici:
Fondazione Collegio Marconi, Fazioli Pianoforti, FAI Delegazione di Portogruaro, Accademia
Organistica Udinese e di numerosi altri sostenitori, anche privati, che hanno dato il loro apporto per
la costante crescita della manifestazione.

Portogruaro, 12 agosto 2020


UFFICIO STAMPA
FESTIVAL INTERNAZIONALE
DI MUSICA DI PORTOGRUARO
Studio Sandrinelli Srl
Relazioni Pubbliche e Comunicazione
www.studiosandrinelli.com
Barbara Candotti – +39 393 1968181 – candotti@studiosandrinelli.com
Clara Giangaspero – +39 338 454 3975 – festivaldimusicaportogruaro@gmail.com