170831_loc_San Luigi

Piccola variazione nel programma dei concerti metropolitani di Cercando Amadè̀, 35.a edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, sostenuti dalla Fondazione di Venezia e dalla Fondazione Santo Stefano Onlus. Il concerto, a ingresso libero, di giovedì 31 agosto alle ore 21 infatti si sposta da Concordia Sagittaria a Portogruaro. Sarà la Chiesa di San Luigi a ospitare “Mozart a casa van Swieten”, che presenterà un programma musicale intorno a Mozart e a Händel eseguito da Amiram Ganz, Eliot Lawson ai violini William Coleman alla viola, Damiano Scarpa al violoncello, Bruno Volpato e Alberto Miodini al pianoforte.

Il barone Gottfried van Swieten fu arbitro al tempo del gusto musicale di Vienna che non conosceva né Bach né Händel e che grazie a lui cominciò così a scoprire i maestri del Nord e le loro opere. 1782 a Vienna: il nuovo Imperatore Giuseppe II gli affidò a van Swieten la presidenza della Hofkommission per l’Educazione e la Censura. Nello stesso anno Mozart si stabilì a Vienna e viene attratto nella cerchia del Barone. Il barone fu una figura determinante nella vita di Mozart, per avergli favorito la conoscenza verso le grandi opere musicali del passato, in particolare quelle di Johann Sebastian Bach. È a casa Swieten che Mozart conobbe la musica antica e subì profondamente il fascino di quella musica densa e inusuale che gli veniva da un mondo musicale sconosciuto. Non solo, ma il singolare sodalizio umano e artistico fra il Barone e Mozart non si interruppe mai. Negli ultimi difficili anni van Swieten aiutò Mozart come poté, affidandogli incarichi e trascrizioni e sottoscrivendo partecipazioni ai suoi concerti.

Alle ore 18 nella Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro Concerto degli studenti delle masterclass. Musiche di autori vari.

Info e programma: www.festivalportogruaro.it

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa in pdf