Sabato 5 settembre alle 21 nella Chiesa di San Zenone a Fossalta di Portogruaro, “Riflessi Organistici Bachiani” è il titolo del concerto dell’organista Michele Bravin, per il 38° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro. In programma musiche di Bach, Brahms, Mendelssohn e Reger.

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria

Sabato 5 settembre il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro torna nell’hinterland, approdando alla Chiesa di San Zenone di Fossalta di Portogruaro. Il luogo testimonia un importante pezzo di storia del territorio diocesano di Concordia poiché la chiesa, costruita alla fine dell’Ottocento, ricalca lo stile romanico dell’edificio originario, sorto nei primi anni del Mille, le cui prime documentazioni raccontano il culto dei Martiri Aquileiesi Ermacora e Fortunato, nel tredicesimo secolo, poi sostituiti da Zenone (fonte: sanzenofossalta.it)

La Chiesa di San Zenone ospita un imponente organo Zanin, restituito alla città dopo importanti restauri alla fine del 2018: sarà questo ad accogliere il concerto di Michele Bravin, alle ore 21, a
ingresso libero (previo prenotazione).

Bravin MicheleBravin, diplomato in Organo e Composizione Organistica, in Pianoforte e in Didattica della Musica, ha studiato all’Accademia Internazionale d’Organo di Haarlem; ha seguito corsi di interpretazione organistica con i maestri Ghielmi, Antonello, Hakimb e Alain e si dedica da tempo allo studio e approfondimento della letteratura clavicembalistica. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero suonando con musicisti di fama internazionale. È titolare della cattedra di Pianoforte presso il Liceo Musicale di Portogruaro. È insegnante d’Organo, Pianoforte e Storia della Musica presso la Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro dove svolge anche attività di pianista accompagnatore. Da 30 anni è organista presso la Parrocchiale di Villanova di Fossalta, dove ricopre anche il ruolo di direttore del locale coro polifonico”. Incide regolarmente per l’etichetta ”Rainbow Classics”.

Il repertorio scelto per il concerto si ispira al Maestro per eccellenza dell’organo (e più in generale della tastiera), Johann Sebastian Bach. A partire da alcune delle sue pagine immortali, Bravin
ripercorre l’influenza del genio bachiano attraverso i secoli, con alcune maestose pagine di Brahms, Mendelssohn e Reger.

Per prenotare i biglietti: via email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o al telefono: numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30.

Il ritiro dei biglietti dei prossimi concerti è così organizzato: per i concerti di 8, 10, 12, 14, 17 settembre la biglietteria sarà aperta nei giorni di spettacolo dalle ore 18.00 alle ore 21.00 (acquisto e prenotazione); per l’11 settembre è possibile la prenotazione tramite email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o chiamando il numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30. I biglietti si ritirano la sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.00; per i concerti in Sala Consiliare a Portogruaro si consiglia la prenotazione tramite email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o chiamando il numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30.

Portogruaro – Festival Internazionale di Musica è realizzato in collaborazione con Città di  Portogruaro, Città metropolitana di Venezia, Regione Veneto, Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro; e grazie al contributo dei main sponsor Santa Margherita – Gruppo Vinicolo da anni vicina al Festival e Adriatico2; degli sponsor Generali – Agenzia di Portogruaro San Nicolò, LTA Livenza Tagliamento Acque, Asvo (insieme per l’ambiente), Alysen; e degli sponsor tecnici: Fondazione Collegio Marconi, Fazioli Pianoforti, FAI Delegazione di Portogruaro, Accademia Organistica Udinese e di numerosi altri sostenitori, anche privati, che hanno dato il loro apporto per la costante crescita della manifestazione.

Portogruaro, 4 settembre 2020