Festival2013

31° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro

IL PROGETTO ARTISTICO

L’ edizione 2013 del Festival verte su una delle figure più significative della storia della musica, talmente importante da divenire un’icona apparentemente immortale: Ludwig van Beethoven. La sua arte rappresenta uno spartiacque: nessun compositore successivo può ignorare la portata del suo contributo alla storia della musica. Diviene presto un modello di libertà di pensiero per molti intellettuali, e perfino un simbolo della cultura occidentale (basti pensare che “l’Ode alla gioia” è dal 1972 l’inno dell’Unione europea). Nei secoli a venire, la letteratura e il cinema non possono farne a meno. Diviene addirittura un’icona della Pop- Art (con il contributo di Andy Warhol). Oggi, quando i bambini giocano, per evocare suspense canticchiano il cosiddetto “motivo del destino”: “tata- ta-taa!..”. Senza neppure saperlo, cantano Beethoven… In “Arancia Meccanica”, del regista Stanley Kubrick, il protagonista è talmente succube della figura di Beethoven da essere preso da raptus violenti all’ascolto della sua musica. Il Festival 2013 agirà su più fronti: da un lato si metterà in scena la grande produzione ufficiale di Beethoven. In primis, l’immortale ciclo delle 9 Sinfonie e dei 7 Concerti per solista ed orchestra (ciclo mai affrontato in precedenza a Portogruaro). Dall’altro, si cercherà di far luce sui numerosi aspetti stratificati della personalità beethoveniana, che, a ben vedere, si dimostra molto più sfaccettata di quanto il mito ci lasci intendere. A questo proposito, saranno proposte al pubblico le pagine più sorprendenti di un Beethoven a tratti ironico, ingenuo e a volte persino scanzonato. Il tutto andrà sotto il titolo: “L’altro Beethoven”. Il terzo aspetto che affronteremo, sarà invece quello della ricezione di Beethoven da parte della cultura popolare, da parte della cultura moderna, da parte del cinema e delle arti. Tenteremo di indagare l’Effetto Beethoven in tutte le sue forme, prendendo in considerazione il mito e il compositore vero, alla ricerca di una figura che rappresenta uno dei pilastri della cultura occidentale. Tra i protagonisti avremo formazioni prestigiose e grandi artisti della scena internazionale, con il consueto corollario di incontri, conferenze introduttive, happening ed esecuzioni all’aperto che animano da trentun’anni le estati di Portogruaro.