venerdì 23 agosto / ore 21.00
Portogruaro / Chiesa San Luigi (ingresso libero)

LUDWIG: OMAGGI E PARODIE

Ilya Grubert, Eliot Lawson/violini
Simone Briatore, Enrico Carraro/viole
Stefano Cerrato, Smiljan Mrčela/violoncelli
Christine Hoock/contrabbasso
Cristina Barbuti/pianoforte

 

Eric Satie (1866 – 1925)
Embryons desséchés

Dmitri Šostakovič (1906 – 1975)
Sonata per viola e pianoforte op. 147

Richard Strauss (1864 – 1949)
Métamorphosen (versione per settimino)

 

- – - – - – - – - – - – - - 

grubertILYA GRUBERT
Nato a Riga, in Lettonia, ha iniziato gli studi alla Scuola di Musica E. Darzin. Considerato uno studente dal talento eccezionale, all’età di 14 anni continua gli studi con gli illustri maestri russi Yuri Yankelevich e Zinaida Gilels e sotto Leonid Kogan al Conservatorio di Mosca. Nel 1975 vince il primo premio al Concorso “Sibelius” di Helsinki e nel 1978 vince il primo premio sia al Concorso “Paganini” di Genova che al Concorso “Tchaikovsky” di Mosca. Da quel momento in poi ha suonato con le migliori orchestre del mondo. È stato diretto da Mariss Jansons, Gennady Rozhdesvensky, Voldemar Nelson, Mark Wigglesworth e Maxim Shostakovich. Ha suonato negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in tutta l’Europa. Vive in Olanda ed è docente al Conservatorio di Amsterdam. Suona un violino Pietro Guarnieri del 1740 appartenuto a Wieniawski.

 

LawsonELIOT LAWSON

Sei un violinista eccezionale e un giovane musicista molto raffinato (Lorin Maazel)

Nato a Bruxelles, ha studiato violino con L. Souroujon, H. Krebbers, I. Oistrakh, I. Grubert, J.J. Kantorow, N. Shkolnikova. È titolare di un master in musica assegnato con lode dal Conservatorio di Bruxelles. Illustre personalità e finalista di numerosi concorsi, ha tenuto molti concerti in Europa e negli Stati Uniti. Si è esibito come solista con molte orchestre di fama internazionale. Insegna violino al Conservatorio di Amsterdam (come assistente di I. Grubert) e all’Università di
Minho. È regolarmente invitato a tenere masterclass in Belgio, Lussemburgo, Portogallo, Francia, Italia, Turchia e Stati Uniti. Ha registrato numerosi CD per etichette discografiche come Cypres, Phaedra e Fuga Libera ottenendo recensioni di grande successo. Le sue future registrazioni includono l’integrale delle Sonate di Hindemith per violino e pianoforte, in duo con sua sorella Jill Lawson per la Brilliant Classic ed il Concerto per violino di E. Durlet per la Naxos.

 

CarraroENRICO CARRARO
Nato nel 1985, da gennaio 2013,  vincitore di concorso, ricopre l’incarico di Prima viola presso l’Orchestra d’opera e la Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino. Nel biennio 2011-2012, sempre previo concorso, è stato Prima viola dell’orchestra da camera dei Pomeriggi Musicali di Milano, con la quale si è esibito anche da solista. È diplomato in violino e viola presso
i Conservatori di Padova e di Vicenza e deve la sua formazione musicale a S. Tchakerian e D. Zaltron. Si perfeziona con I. Grubert, L. Spierer, S. Briatore, D. Waskiewicz e A. Zamarra. È stato presente in qualità di violinista e di violista a diverse stagioni di musica da camera, tra le quali le “Settimane musicali” di Vicenza ed il Festival di Musica di Portogruaro collaborando con artisti del calibro di M. Brunello, P. Toso, S. Briatore ed altri. Come prima parte collabora con l’Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia, l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto e l’Orchestra d’Archi Italiana.

 

Cerrato_StefanoSTEFANO CERRATO
Si è diplomato con A. Mosca al Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Perfezionatosi con N. Gutman, E. Dindo e D. Geringas, fondamentale è stato l’incontro nel 2003 con E. Bronzi con il quale ha proseguito gli studi fino al conseguimento nel 2009 del Postgraduate presso la “Universität Art Mozarteum” di Salisburgo. Conta al suo attivo numerosi premi a concorsi internazionali e centinaia di concerti. Dal 2009 collabora in qualità di Primo Violoncello con l’Orchestra Arturo Toscanini
di Parma ed è docente all’Accademia Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola (BO). È direttore artistico della “Fregoli Music”, etichetta discografica, e tecnico del suono dello studio mobile di registrazione “RedDress Recording Studio”, fondati dal fratello Francesco, violinista, con il quale prosegue anche la carriera artistica in duo (“Cerrato Brothers”). Fa parte dell’ensemble musicale barocco “Armoniosa”, che opera con strumenti originali.

 

SmiljanSMILJAN MRČELA
Nato a Zagabria nel 1987, ha studiato violoncello con i docenti Dobrila Berković-Magdalenić, Valter Dešpalj ed Enrico Bronzi. Ha frequentato molte masterclass con insegnanti di chiara fama (V. Perlin, G. Tavares, E. Schoenfeld, B. Greenhouse, D. Grigorian, R. Latzko, C.Bohorquez…). È stato giudicato vincitore in numerose competizioni internazionali Marcosig, Janigro…). Si è esibito come solista con la Zagreb Philharmonic, la Zagreb Soloists, la  Dubrovnik Symphony Orchestra e la European Youth Orchestra. Ha suonato nella maggior parte dei paesi europei e in Giappone. Nel gennaio del 2003 ha suonato come solista con la Zagreb Philharmonic nella Grosser Saal del Musikverein a Vienna. È il violoncello solista della Zagreb Philarmonic ed è membro del Zagreb Soloists e del Croatian String Quartet.

 

hoockCHRISTINE HOOCK
Opera a livello internazionale come solista in ensemble e in orchestre. Ha suonato tra gli altri, al “Schleswig Holstein Musikfestival” e al “Lucerne Festival”. Durante i suoi studi con Gunther Klaus a Francoforte e con Franco Petracchi a Ginevra, ha fondato il “Frankfurter Kontrabbas Quartett”, che ha ottenuto riconoscimenti a livello mondiale. Essendo vincitrice di numerose competizioni internazionali, è stata scritturata come basso principale della WDR Simphony Orchestra Cologne quando era ancora una giovane artista. È docente di contrabbasso al Mozarteum di Salisburgo e, oltre alle sue numerose performances concertistiche, tiene molte masterclass in varie accademie. Suona uno strumento di William Tarr del 1848.

 

BarbutiCRISTINA BARBUTI
Si è specializzata in musica da camera a Praga alla Sandor Vegh International Chamber Musica Academy e in Israele alla Rubin Academy of Music and Dance. Ha suonato in Italia, Germania, Austria, Belgio, USA e Israele in varie formazioni cameristiche e per numerosi Festival internazionali. Nel 2001 ha intrapreso l’attività stabile di duo pianistico con Alexander Lonquich suonando in Austria, Germania, Svizzera, Norvegia e Italia e collaborando con prestigiose orchestre quali la Stuttgarter Kammerorchester e la Camerata Salzburg. Si è da sempre interessata a ricerche sull’espressività non solo musicale, intesa come linguaggio attraverso il quale affrontare anche la formazione dei musicisti, specializzandosi in Artiterapie secondo il modello della Psicologia della Gestalt. Con Alexander Lonquich ha condotto numerosi laboratori teatrali e musicali presso importanti istituzioni.