25.08/domenica – ore 21
Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo (ingresso a pagamento)

GRINGOLTS QUARTET

Ilya Gringolts/violino
Anahit Kurtikyan/violino
Silvia Simionescu/viola
Claudius Herrmann/violoncello

 

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)
Quartetto n. 15 in la minore op. 132

Johannes Brahms (1833 – 1897)
Quartetto n. 3 in si bemolle maggiore op. 67

 

Acquista il biglietto on line!

 

con il sostegno di
carive

- – - – - – - – - – - – - -

Gringolts

GRINGOLTS QUARTET
Equilibrio mirabile, estrema chiarezza delle voci che disegnano un tessuto musicale finissimo e di ampio respiro.
(The Indipendent)

Si è costituito a Zurigo nel 2008 grazie all’amicizia e al lavoro comune svolto dai membri della formazione in occasione del Seminario Internazionale Prussia Cove in Inghilterra.

Ilya Gringolts, vincitore nel 1998 del Premio Paganini, si è esibito con la Los Angeles Philarmonic, la Chicago Symphony, la Mahler Chamber Orchestra, la Israel Philarmonic, la London Symphony. Ospite dei più rinomati festival, ha inciso per la BIS, la Deutsche Grammophon e Hyperion.

Il secondo violino Anahit Kurtikyan ha studiato in Svizzera con T. Varga ed è stata membro del Quartetto Amati e dell’orchestra dell’Opera di Zurigo. Ha suonato spesso in formazioni da camera con D. Geringas, S. Isserlis, E. Brunner.
Silvia Simionescu, violista di origini rumene, primo premio al Concorso Internazionale di Brescia, al Forum musicale in Normandia e primo premio altresì, in qualità di membro del Trio Ligeti, al Concorso Internazionale di Osaka, ha fatto parte dell’Ensemble Oblique e dal 1999 ha suonato nel Menuhin Piano Quartet. Ha avuto l’opportunità di collaborare con artisti quali J. Bell, C. Widmann, C. Neidich, A. Lysy, R. Oleg, B. Giuranna e A. Marwood. Ha inciso musiche di Françaix, Reger, Dohnányi, Schumann, Fauré, Franck, Chausson per le etichette Ars, Leman Classics, Arion e Alpheé. Dal 2004 è professore di viola e musica da camera all’Accademia della Musica di Basilea.

Claudius Herrmann, violoncello, si è formato alla Musikhochschule di Lubecca nella classe di D. Geringas. È primo violoncello dell’Orchestra dell’Opera di Zurigo e ha lavorato con direttori quali N. Harnoncourt, Sir G. Solti, C. von Dohnányi, R. Chailly, B. Haitink e F. Welser-Möst. Come violoncellista del celebre Quartetto Amati ha suonato al Musikverein di Vienna, al Concertgebouw di Amsterdam, alla Wigmore Halletc.. Come solista è stato ospite dell’Hamburger Symphoniker, della Stuttgartner Philarmoniker, della Tchaikowsky Symphony Orchestra e della Moscow Symphony. Suona un violoncello di Giovanni Paolo Maggini del 1600 circa.

Il Gringolts Quartet, formazione in residenza negli ultimi anni allo Schlos Elmau, ha ricevuto grandi elogi per i loro recenti concerti dedicati a Mendelssohn, Beethoven e Shostakovic. Nel corso della stagione 2011/12 il quartetto ha effettuato tournée in Germania, Svizzera e in vari paesi europei. Nell’autunno del 2011, è stato pubblicato il loro primo CD dedicato ai 3 quartetti e al quintetto di Schumann con il pianista P. Laul e il loro secondo CD, con musiche di R. Strauss e W. Braunfels, ha ricevuto quest’anno il Supersonic Award dalla rivista lussemburghese Pizzicato.