martedì 28 agosto – ore 21.00
Portogruaro – Teatro Comunale Luigi Russolo

 

Giovanni Gnocchi, violoncello
Chiara Opalio, pianoforte

 

Visioni notturne: Pierrot, Scarbo, Ondine

Gabriel Pierné (1863 – 1937)
Caprice op. 16 pour violoncelle et piano

Vincent D’Indy (1851 – 1931)
Lied op. 19 per violoncello e pianoforte

Lili Boulanger (1893 – 1918)
Nocturne pour violoncelle et piano

Nadia Boulanger (1887 – 1979)
Vite et nerveusement rythme (dai Trois Pièces pour violoncelle et piano)

Claude Debussy (1862 – 1918)
Sonata per violoncello e pianoforte

Maurice Ravel (1875 – 1937)
Gaspard de la nuit per pianoforte solo

Ferruccio Busoni (1866 – 1924)
Kultaselle, 10 Variazioni in do minore per violoncello e pianoforte su
un canto popolare finlandese, KiV 237

Alfredo Casella (1883 – 1947)
Sonata in do minore per violoncello e pianoforte n. 1 op. 8

 

Nel corso della serata il Lions Club di Portogruaro consegnerà
le borse di studio ai migliori allievi delle masterclass

 

Biglietti da 4 a 14 euro

Acquista il biglietto on line – buy ticket on line

___________________

Duo Chiara Opalio – Giovanni Gnocchi

Il Duo, formato dal violoncellista Giovanni Gnocchi e dalla pianista Chiara Opalio, ha preso vita in
occasione dei concerti organizzati dall’Accademia Pianistica di Imola durante l’estate del 2009. Entrambi gli strumentisti sono da tempo attivi nel panorama musicale italiano ed estero come solisti e cameristi. Il Duo mira ad approfondire instancabilmente la propria ricerca musicale, di espressione e di comunicazione con il pubblico, e a conquistare modi sempre nuovi di presentare le grandi opere che costellano il repertorio per questa formazione, non trascurando, al contempo, di andare alla ricerca di piccole gemme dimenticate. I due artisti si sono già esibiti insieme per diverse importanti rassegne e stagioni concertistiche italiane ed hanno in programma di ampliare la propria attività concertistica all’estero. Negli ultimi tempi il Duo ha giovato dei preziosissimi consigli ed incoraggiamenti di maestri del calibro di Franco Scala, Ferenc Rados ed Enrico Pace,
il compositore Thomas Adés ed il pianista e direttore Andràs Schiff, che li ha scelti ed invitati a lavorare assieme a lui agli International Music Seminars di Prussia Cove in Inghilterra.