giovedì 13 settembre – ore 21.00
Portogruaro – Teatro Comunale Luigi Russolo

 

Camerata Salzburg
Enrico Bronzi, direttore e solista

 

Serenata notturna

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
Serenata notturna in re maggiore K 239

Franz Joseph Haydn (1732 – 1809)
Concerto per violoncello in do maggiore

Silvia Colasanti (1975)
Variazioni sull’inquietudine

Wolfgang Amadeus Mozart
Divertimento in re maggiore K 251

 

Biglietti da 4 a 20 euro

Acquista il biglietto on line – buy the ticket on line

_______________

Camerata Salzburg

Se per ogni oratore trovare il tonogiusto è di primaria importanza, per ilmusicista questo è essenziale. L’arte, la sfida, l’essenza devono essere trovateoltre l’interpretazione “visibile”, che è nello spartito. È qui che inizia la realtà della musica.

Questo e il principio guida che il leggendario violinista Sándor Végh ha dato all’ensemble, originariamente fondato nel 1952 da Bernard Paumgartner, e che ne ha formato e modellato l’identità stilistica dal 1978 fino alla morte di Végh avvenuta nel 1997. Roger Norrington e stato direttore dal 1997 al 2006. Dopo Norrington, che continuerà a stare a stretto contatto con l’orchestra in qualità di “Direttore Insigne”, Leonidas Kavakos e stato Direttore Artistico dal 2007 al 2009. Dalla stagione 2011-2012 Luis Langree e stato nominato direttore della Camerata Salzburg. I suoi 50 anni di storia, hanno fatto maturare la Camerata in un’orchestra da camera ricca di tradizione. L’orchestra e composta ancora oggi da musicisti giovani e motivati che secondo il Swiss Neue Zurcher Zeitung “nel fare musica, suonano con un impegno e una gioia che e contagiosa…”. La Camerata Salzburg e eccezionale sia dal punto di vista musicale che sociale ed organizzativo. L’ensemble e l’immagine speculare del mondo attraverso il quale viaggia e, con le sue oltre venti nazionalità, riflette varie culture le quali, pero, sono tutte unite dall’universale linguaggio della musica. Questo e sottolineato dal raggiungimento di considerevoli risultati: gli oltre ottanta concerti da loro eseguiti ogni anno sono stati quasi tutti finanziati da sponsor privati e questo e davvero raro in Europa. Coerentemente con il suo motto “Alla ricerca dell’Eccellenza”, l’orchestra offre concerti di altissima qualità sia con direttori e solisti ospiti sia con i loro primi violini. Questi sono caratterizzati dal “Camerata sound” il prodotto di uno speciale modo di concepire la musica in base al quale ciascuno mantiene la sua individualità all’interno dell’ensemble. Ulteriori impegni già stabiliti sono i molti concerti a Salisburgo cosi come alla Konzerthaus di Vienna.

 

Enrico Bronzi, direttore e violoncello solista

È il violoncellista del Trio di Parma. Si e imposto nei concorsi internazionali di Firenze, Melbourne e Monaco di Baviera, ricevendo peraltro il ”Premio Abbiati” della critica musicale italiana. È stato per due anni Primo Violoncello dell’Orchestra del Teatro alla Scala. E stato vincitore in qualità di solista di importantissimi concorsi tra cui il “Paulo Cello Competition” di Helsinki. In seguito a tale affermazione e invitato come solista dai più importanti festival ed orchestre del nord Europa. Svolge un’intensa attività didattica per numerose istituzioni italiane ed in Finlandia, anche in collaborazione con il Trio. Dal 2007 e professore all’Universität Mozarteum di Salisburgo. Nel novembre 2007 la Fondazione Musicale Santa Cecilia lo ha nominato Direttore Artistico del Festival di Musica di Portogruaro. Suona un violoncello Vincenzo Panormo del 1775.