Per una indisposizione annullato il recital del 1 settembre, ma non rinunicia a partecipare al Festival di musica e sarà comunque presente in città come artista in residenza e per la conferenza di Penombre del 30 agosto. Sul palco al suo posto il 1 settembre ci sarà Pietro De Maria, il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in 6 concerti. 

CascioliPer una indisposizione che non gli permette di sostenere un intero recital, il concerto di Gianluca Cascioli di sabato 1 settembre 2018 alle ore 21.00 al Teatro Russolo di Portogruaro sarà sostituito con quello di Pietro De Maria, primo piaista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in sei concerti.

Gianluca Cascioli non rinuncia però a prendere parte al Festival e sarà presente comunque a Portogruaro come ospite in residenza. Resta confermata anche la sua presenza alla conferenza di Penombre del 30 agosto (ore 18 nella Sala Consigliare del Municipio di Portogruaro con ingresso libero) per parlare della figura del compositore e inteprete. Con la partecipazione anche di Enrico Bronzi.

Sul palco la sera del 1 settembre il pianista Pietro De Maria. La tecnica perfetta, la fedeltà alla partitura, il suono straordinario e un’intelligenza sensibile sono i suoi tratti distintivi. Il suo repertorio spazia da Bach a Ligeti. Recentemente ha realizzato un progetto bachiano, eseguendo i due libri del Clavicembalo ben temperato e le Variazioni Goldberg. Ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica specializzata, tra cui Diapason, International Piano, MusicWeb-International e Pianiste.

De MariaTra il repertorio proposto al Festival internazionale di musica di Portogruaro, oltre ai 12 Studi op. 10 di Chopin e ai 4 Improvvisi op. 90 di Schubert, la Suite di Tchaikovsky, da Lo Schiaccianoci op.71, nella leggendaria trascrizione di Mikhail Pletnev, che ben si collega con il tema del Festival “Illuminazioni”, mettendo in relazione la musica e il balletto.