Giovedì 22 agosto
ore 21.00 – Cattedrale di Carole
ARMONIOSA
un violino, un piccolo violoncello a 5 corde, un violoncello, un clavicembalo e un organo prestati alla ricerca dell’Estro vivaldiano

Sempre alle 21, nella Chiesa Parrocchiale di Bagnara di Gruaro: CLARTET, un quartetto di clarinetti alle prese con brani originali e trascrizioni del repertorio contemporaneo.


Alle 18
, alla Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro
il secondo Concerto degli Studenti delle Masterclass

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero

 

Nella bellissima cattedrale di Caorle – tra stile romanico e bizantino – è ospitato l’atteso concerto dell’ensemble Armoniosa, giovedì 22 agosto, alle 21 (ingresso libero).

In programma i cinque solisti presentano il secondo, l’ottavo e il dodicesimo numero dei 12 Concerti di Antonio Vivaldi che compongono la raccolta dell’Estro Armonico op. 3, in una nuova e originale versione trascritta per tastiere soliste accompagnate da un piccolo ensemble da camera, per un pregevole e originale gioco timbrico. Ad affiancare gli estratti del monumento vivaldiano alcuni brani di Biber e Bach.

Armoniosa è composto da Francesco Cerrato al violino, Stefano Cerrato al piccolo violoncello a 5 corde, Marco Demaria al violoncello di continuo, Michele Barchi al clavicembalo – anche autore delle trascrizioni – e Daniele Ferretti all’organo.

Il titolo della grande opera di Vivaldi L’Estro Armonico sintetizza in due parole la poetica dell’autore veneziano ed è basata sulla opposizione dialettica di «estro» (l’imprevedibile, la fantasia creativa soggettiva e individuale creativa) e «armonia» (la norma razionale e oggettiva delle regole compositive).

Michele Barchi, a partire dalle trascrizioni storiche per tastiere (clavicembalo o organo) di questi capolavori effettuate da grandi autori coevi di Vivaldi, ha restituito alcune pagine invero molto interessanti, utilizzando l’ensemble di Armoniosa  per accompagnare la tastiera solista con il “Tutti” orchestrale previsto dalla partitura originale. Il lavoro di ricerca e trascrizione è stato lungo e molto complesso, per riuscire a rendere al meglio con un gruppo “da camera” tutta la potenza sonora “orchestrale” prevista da Vivaldi per questo capolavoro della storia della musica.

Ad intervallare i tre Concerti di Vivaldi, Armoniosa propone la prima Sonata per violino e continuo n. 1 in re minore, L’annunciazione, dalle Sonate dei Misteri o del Rosario di Heinrich Ignaz Franz Biber che rappresentano diversi episodi della vita della Vergine Maria dalla serie di quindici meditazioni corrispondenti ai quindici grani del Rosario.

Sul Concerto in la minore per violino, violoncello e continuo di Johann Sebastian Bach (anch’esso in programma) lo stesso Michele Barchi ha operato un delicato lavoro di trascrizione e adattamento: ha scelto il primo movimento della Suite Inglese n. 2 in la minore BWV 807, il Preludio in Re maggiore BWV 936 trasposto in do maggiore e il primo movimento della Suite Inglese n. 3 in Sol minore BWV 808 trasposto in la minore e li ha trascritti per l’ensemble.

Sempre alle 21 di giovedì 22 agosto, nella Chiesa Parrocchiale di Bagnara di Gruaro (ingresso libero) si esibisce anche l’originalissimo Clartet, quartetto di soli clarinetti composto da Francesco Cristante (clarinetto soprano, clarinetto piccolo), Federico Navone (clarinetto soprano), Giacomo Cozzi (clarinetto soprano), Leonardo Gasparotto (clarinetto soprano, clarinetto basso).
I quattro giovani e brillanti musicisti si sono formati nel pordenonese e hanno poi proseguito gli studi a Udine (Conservatorio) con Davide Teodoro. Al Festival sanciscono il gradito ritorno degli strumenti a fiato e affrontano un repertorio totalmente contemporaneo, con musiche di Leonard Bernstein, Claude Debussy, Elliott Carter, Bela Kovaks, Manuel de Falla, Astor Piazzolla e del francese Guillaume Connesson (classe 1970): alcune pagine sono appositamente scritte per l’organico di clarinetti, altre sono il risultato di trascrizioni, alcune delle quali firmate degli stessi componenti del Quartetto.

E ancora giovedì 22 agosto, alle ore 18, nella Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro con ingresso libero, il Festival di Portogruaro presenta il secondo appuntamento dedicato ai giovani, con il Concerto degli studenti delle masterclass con musiche di autori vari (ingresso libero). Cuore pulsante del Festival, le masterclass sono tenute da docenti di caratura internazionale e portano nella cittadina Veneta centinaia giovani musicisti da tutto il mondo che qui vengono a formarsi.

Il Festival internazionale di musica di Portogruaro è realizzato in collaborazione con Città di Portogruaro, Città metropolitana di Venezia, Regione Veneto, grazie al contributo dei main sponsor Santa Margherita – Gruppo Vinicolo, Adriatico2 e Intrapresa srl, da anni vicini al Festival e che con il loro fondamentale apporto permettono la realizzazione della manifestazione, assieme agli altri sponsor Generali – Agenzia di Portogruaro San Nicolò, LTA Livenza Tagliamento Acque, Asvo (insieme per l’ambiente), Alysen, Iop Group e agli sponsor tecnici Fondazione Collegio Marconi, Fazioli Pianoforti, FAI – Fondo Ambiente Italiano e ai numerosi altri sostenitori, privati e imprese, che anche quest’anno partecipano alla crescita della manifestazione.