MERCOLEDÌ 4 SETTEMBRE

 

ore 18.00, Portogruaro – Sala Consiliare del Municipio

PENOMBRA

Claudio Bolzan racconta “Norbert Burgmüller: un musicista romantico tra Mendelssohn e Schumann”

 

ore 21.00, Portogruaro – Teatro Comunale Luigi Russolo

QUARTETTO PROMETEO

con la partecipazione di Elisabetta Mangiullo (pianoforte) e di studenti delle Masterclass

 

Mercoledì 4 settembre la giornata del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro si apre con una Penombra (un incontro musicologico accompagnato da una degustazione di vini pregiati del territorio), nella Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro, alle 18 (ingresso libero). È Claudio Bolzan a raccontare una figura non molto conosciuta, eppure molto influente nell’entourage di Casa Schumann: il pianista e compositore tedesco Norbert Burgmüller. Torna,  alle 21, al Teatro Russolo, il prestigioso Quartetto Prometeo (già ospite il 2 settembre), che – con la partecipazione di Elisabetta Mangiullo al pianoforte e di studenti delle Masterclass – propone nuove, intense pagine di Schumann e Mendelssohn.

Germanista musicale di grande spessore, Claudio Bolzan è lo studioso italiano più esperto e preparato sulla figura di Norbert Burgmüller, cui ha dedicato la prima monografia moderna. Autore di musica sinfonica, cameristica e liederistica, Burgmüller è tra i più insigni cultori della musica assoluta, quale era stata teorizzata dagli intellettuali del primo Romanticismo, come documenta l’ammirazione di Mendelssohn, Schumann e Brahms, e molte influenze ha avuto sullo stesso Schumann.

Il Quartetto Prometeo è composto da Giulio Rovighi e Aldo Campagnari al violino, Danusha Waskiewicz alla viola e Francesco Dillon al violoncello.

Considerato ideale erede del Quartetto Italiano, ha suonato, tra gli altri, al Concertgebouw di Amsterdam, Musikverein, Wigmore Hall, Aldeburgh Festival, Santa Cecilia di Roma, Società del Quartetto di Milano, e collabora con musicisti quali Mario Brunello, David Geringas, Veronika Hagen, Alexander Lonquich, Enrico Pace, Enrico Bronzi e particolarmente intenso è il rapporto artistico con Salvatore Sciarrino, Ivan Fedele e Stefano Gervasoni. Ha inciso per Ecm, Sony e Brilliant e dal 2013 è “quartetto in residence” all’Accademia Chigiana.

Il concerto al Russolo, cui si unisce la pianista Elisabetta Mangiullo e gli studenti delle Masterclass, propone alcuni esempi di musica cameristica di grande respiro, dove le formazioni più consuete vengono modificate e trasfigurate alla ricerca di nuovi timbri. Il Quintetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 44 di Robert Schumann è una sorta di vero e proprio concerto, dove il pianoforte trova un ruolo quasi solistico, contrapposto alle voci del quartetto (il rispettivo “tutti” o l’orchestra concertante). A seguire, di Felix Mendelssohn, viene eseguito l’Ottetto per archi in mi bemolle maggiore op. 20. L’Ottetto sembra strutturato come una contrapposizione dialogica di due quartetti che si intersecano tra loro. Mendelssohn in questa sublime pagina sprigiona perfezione, serenità, equilibrio.

I biglietti per il concerto sono disponibili alla Biglietteria del Teatro oppure – online – su www.vivaticket.it e su www.musement.com.

Il Festival internazionale di musica di Portogruaro è realizzato in collaborazione con Città di Portogruaro, Città metropolitana di Venezia, Regione Veneto, grazie al contributo dei main sponsor Santa Margherita – Gruppo Vinicolo, Adriatico2 e Intrapresa srl, da anni vicini al Festival e che con il loro fondamentale apporto permettono la realizzazione della manifestazione, assieme agli altri sponsor Generali – Agenzia di Portogruaro San Nicolò, LTA Livenza Tagliamento Acque, Asvo (insieme per l’ambiente), Alysen, Iop Group e agli sponsor tecnici Fondazione Collegio Marconi, Fazioli Pianoforti, FAI – Fondo Ambiente Italiano e ai numerosi altri sostenitori, privati e imprese, che anche quest’anno partecipano alla crescita della manifestazione.

Biglietteria:

Fino al 31 agosto: tutti i giorni dalle 11 alle 12.30 e dalle 18 alle 20.

Dal 2 al 18 settembre: martedì, giovedì e sabato e nei giorni di spettacolo dalle 18 alle 20.

Nei giorni di spettacolo a pagamento la biglietteria sarà aperta fino alle 21.

Biglietti online su www.vivaticket.it e su www.musement.com

Info e programma: www.festivalportogruaro.it