150904_loc_desderi

 

 

ARIE “BABELICHE” AL FESTIVAL DI PORTOGRUARO
venerdì 4 settembre alle 21 il Laboratorio di canto lirico di Claudio Desderi nella Chiesa di San Luigi della città veneta
Arie celebri del repertorio operistico, come l’Aria di Dorabella “E’ amore un ladroncello” dal Così fan tutte di Mozart o la cavatina di Norina “Quel guardo il cavaliere” dal Don Pasquale di Donizetti, ma anche arie che richiamano il tema del 33° Festival di Portogruaro intitolato “Babele”, come “Nimfa”, canzone popolare serba di Krstić o “Summertime” da Porgy and Bess di Gershwin.

Sono questi alcuni dei brani che verranno cantati dagli studenti della classe di canto lirico di Claudio Desderi della Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro, nella serata di laboratorio/concerto che si terrà venerdì 4 settembre alle 21, con ingresso libero, nella Chiesa di San Luigi della città veneta. Ad accompagnare i cantanti al pianoforte sarà Michele Bravin, insegnante d’Organo, Pianoforte e Storia della Musica della Fondazione Musicale Santa Cecilia.

Claudio Desderi ha cantato nei principali festival internazionali, da Salisburgo a Glyndebourne e a Pesaro, e nei maggiori teatri tra cui La Scala di Milano, privilegiando il repertorio mozartiano e rossiniano. Ha lavorato presso la Scuola di Musica di Fiesole ed è stato Sovrintendente del Teatro Massimo di Palermo, Direttore artistico del Teatro Verdi di Pisa e del Teatro Regio di Torino e Consulente artistico del Festival Verdi di Parma.