160902_loc_biverone

L’ACCIO PIANO TRIO AL FESTIVAL DI PORTOGRUARO

 

Mercoledì 7 settembre, ore 21.00 - Villa Correr Agazzi a Biverone di San Stino di Livenza

 

Sarà l’Accio Piano Trio, nato in seno all’Universität Mozarteum di Salisburgo, a chiudere il ciclo dei concerti accademici della 34° edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro “Della mente e dei sensi”, con un concerto in programma mercoledì 7 settembre alle 21.00 presso la storica Villa Correr Agazzi, situata a Biverone di San Stino di Livenza e immersa nel verde ai bordi del fiume.

Fresco della vittoria del “Musica Juventutis” e del debutto alla Wiener Konzerthaus nell’ottobre 2015, l’Accio Piano Trio – composto da Christina Scheicher, pianoforte, Clemens Böck, violino, e Leo Morello, violoncello – proporrà pagine cameristiche di differenti epoche come il Trio in do maggiore n. 1 op. 75 di Joseph Haydn e il Trio n. 4 “Dumky” in mi minore op. 90 di Antonín Dvořák. Completerà il programma il Trio in do minore n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič, brano che l’Accio Trio ha inciso aggiudicandosi il 2° premio all’ENKOR Chamber Music Competition del 2014.

Al termine del concerto, il cui prezzo del biglietto è proposto a 7 euro, sarà inoltre prevista una degustazione di prestigiosi vini del territorio, a cura di Strada Vini DOC Lison-Pramaggiore.

 

Accio Piano Trio

È stato fondato da Christina Scheicher, Clemens Böck and Anne Keckeis all’interno dell’Universität Mozarteum Salzburg. Dall’estate 2015 Leo Morello è il nuovo violoncellista del gruppo. L’ensemble attualmente sta studiando presso l’Istituto Sándor Végh del Mozarteum, nelle classi della pianista Tünde Kurucz, del violinista Wolfgang Redik (Vienna Piano Trio), di Rainer Schmidt (Hagen Quartet) Klara Flieder (Leschetitzky Trio), e con il violoncellista Giovanni Gnocchi. Il Trio ha inoltre seguito la scorsa estate nell’ambito delle masterclass estive di Portogruaro le lezioni del Trio di Parma. Nonostante la recente formazione, l’ensemble ha già ottenuto numerosi riconoscimenti, ed è già stato invitato a esibirsi alla 4° edizione del Salzburg Chamber Music Festival e in Cina (a Wuhan e Shenzhen). I progetti futuri del Trio prevedono concerti alla Steinway House di Linz, al Palais Lützow di Vienna, nella Sala Grande del Mozarteum, in Italia e in Svizzera. Il Trio si è aggiudicato il 2° premio all’ENKOR Chamber Music Competition 2014, grazie alla sua registrazione del Trio n. 1 per pianoforte, violino e violoncello di Šostakovich. Inoltre, sin dal 2014, il Trio è entrato a far parte del progetto “Yehudi Menuhin – Live Music Now Salzburg”, che prevede per i gruppi più talentuosi – anche sostegno economico sotto forma di borse di studio e una serie di concerti in Austria e Germania. Il Trio è stato inoltre tra i vincitori del “Musica Juventutis” e ha debuttato alla Wiener Konzerthaus nell’ottobre 2015. Nel 2016 il trio ha potuto commissionare un’opera al compositore salisburghese Jakob Gruchmann. La premiere del nuovo pezzo si è tenuta in aprile al castello di Golgegg ed è stata trasmessa dalla radio nazionale austriaca Ö1