Uno dei concerti più attesi del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro è indubbiamente quello di domani giovedì 10 settembre (ore 21, Teatro Luigi Russolo) che vede protagonista Gloria Campaner, pianista veneziana dalla grande carriera e sempre in costante crescita. A Portogruaro presenta un programma intimo, visionario e dalle grandi suggestioni poetiche, un omaggio musicale alle più romantiche tra le espressioni della natura: la luna e l’acqua.

Gloria Campaner a soli 5 anni ottiene la prima di oltre venti vittorie in concorsi pianistici nazionali ed internazionali tra cui l’International Ibla Grand Prize 2009, la Medaglia d’Argento al II Concorso Internazionale Paderewski di Los Angeles e una “Fellowship” del Borletti Buitoni Trust 2014, prima pianista italiana a ottenere questo riconoscimento. Nel 2009 viene nominata Ambasciatore Europeo della Cultura (2010-2011) e nel 2011 viene invitata al Quirinale dall’allora Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano per la Giornata Internazionale della Donna. Nell’estate 2017 e 2019 è stata “artista in residenza” al Festival di Marlboro (USA) di Mitsuko Uchida. Dal 2018 è Direttore artistico dell’Associazione Musicale Vincenzo Bellini di Messina. Si esibisce presso rinomate istituzioni e festival italiani quali Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, MiTo SettembreMusica, Società del Quartetto di Milano, Festival di Brescia e Bergamo, Ravello Festival e all’estero suona in prestigiose sale come Carnegie Hall di New York, Disney Hall di Los Angeles, Kioi Hall di Tokyo, Salle Cortot di Parigi, Wiener Saal di Salisburgo. Il suo terzo disco intitolato “Home”, inciso per Warner Classics e dedicato alla sua città natale, Venezia, e al compositore Robert Schumann, è stato pubblicato nel 2018.

La serata comincia con l’arioso Notturno di Ottorino Respighi, per passare alla celeberrima Sonata beethoveniana Al chiaro di luna. Un’escursione fino al Novecento è il Wasserklavier di Luciano Berio – sorta di “intermezzo” scritto a commento di una serata tra amici, trascorsa a dissertare di musica; immancabile, nell’attitudine tutta romantica di evocare poeticamente gli elementi naturali, un riferimento a Fryderyk Chopin, del quale la Campaner sceglie alcuni dei Préludes op. 28 (tra essi anche Il ruscello e La goccia d’acqua).

Reflet dans l’eau Claire de lune dalla Suite bergamasque – che seguono – sono alcune tra le pagine più dense e profonde del Debussy pianistico.

Chiudono il concerto alcuni ulteriori brani ai vertici assoluti dell’impressionismo debussyano: La cathédrale engloutie, Les collines d’Anacapri e L’isle joeiouse.

Per acquistare e ritirare i biglietti, la biglietteria è aperta nelle giornate di spettacolo dalle 18 alle 21; è possibile prenotare i biglietti via email. all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o al telefono: numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30.

Il ritiro dei biglietti dei prossimi concerti è così organizzato: per i concerti del 12, 14, 17 settembre la biglietteria sarà aperta nei giorni di spettacolo dalle ore 18.00 alle ore 21.00 (acquisto e prenotazione); per l’11 settembre è possibile la prenotazione tramite email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o chiamando il numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30. I biglietti si ritirano la sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.00; per i concerti in Sala Consiliare a Portogruaro si consiglia la prenotazione tramite email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o chiamando il numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30.
Portogruaro – Festival Internazionale di Musica è realizzato in collaborazione con Città di Portogruaro, Città metropolitana di Venezia, Regione Veneto, Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro; e grazie al contributo dei main sponsor Santa Margherita – Gruppo Vinicolo da anni vicina al Festival e Adriatico2; degli sponsor Generali – Agenzia di Portogruaro San Nicolò, LTA Livenza Tagliamento Acque, Asvo (insieme per l’ambiente); e degli sponsor tecnici: Fondazione Collegio Marconi, Fazioli Pianoforti, FAI Delegazione di Portogruaro, Accademia Organistica Udinese e di numerosi altri sostenitori, anche privati, che hanno dato il loro apporto per la costante crescita della manifestazione.