È il più alto concetto di camerismo, solida base delle attività della Scuola e delle Masterclass della Fondazione e di tutto il Festival di Musica di Portogruaro, il vero protagonista del concerto di martedì 8 settembre, al Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro (inizio ore 21).

Sul palcoscenico salgono Luca Lucchetta al clarinetto; Laura Bortolotto al violino; Francesco Lovato alla viola; Damiano Scarpa al violoncello; Ilin Dime Dimovski al contrabbasso e Federico Lovato al pianoforte; tutti solisti pluripremiati, dalla brillante carriera, apprezzati in Italia ed Europa, che in questa occasione si incontrano per dare voce ad un repertorio di grande impegno e affascinante.

Apre la serata una pagina di rarissima esecuzione: il Sestetto op.55, ultimo brano di musica da camera di Hans Pfitzner, composto nell’estate del 1945. Pfitzner fu anche direttore d’orchestra e insegnante di composizione al conservatorio Stern di Berlino; fu direttore stabile del Theater des Westens di Berlino e successivamente del Conservatorio e dell’Opera di Strasburgo e della Hochschule di Berlino. Personalità dunque riconosciuta nell’ambiente musicale europeo (anche da illustri colleghi, tra i quali Gustav Mahler, che ne diresse alcune opere) e, insieme, contestata per i rapporti poco chiari con il regime nazista. Pfitzner fu uno degli “ultimi romantici”, come egli stesso amava definirsi e in grande, ostentata contestazione con le avanguardie musicali che si andavano affermando nei primi anni del Novecento.

Il Sestetto, pur crepuscolare, ha tratti sereni, scintillanti, ricchi di fraseggi appassionati e fluttuanti.

Non ha la maestosità della poetica tardoromantica, bensì la spontaneità delle pagine primo-ottocentesche. “Cosciente dei disastri terribili della seconda guerra mondiale, di ciò che la Germania aveva provocato e subIto e del tramonto definitivo di una Patria dove erano nati capolavori quali la Messa in Si minore di Bach, Il Faust di Goethe o la Pastorale di Beethoven, sembra ancor più che Pfitzner con questa musica volesse salvare un ideale di bellezza scomparso per sempre”.

A seguire l’ensemble affronta il celeberrimo quintetto La trota (Forellenquintett) per pianoforte e archi di Franz Schubert. La pagina trae spunto da uno dei più famosi ed eseguiti Lieder del compositore tedesco, del quale riprende nell’Andantino il tema e le variazioni. Il Quintetto porta la data del 1819 e fu scritto su commissione del mecenate dell’Alta Austria, Silvester Paumgartner, musicista dilettante che organizzava spesso pregevoli salotti musicali in compagnia di amici appassionati d’arte e concerti. È a casa di Paumgartner che lo spartito fu rinvenuto, per essere pubblicato postumo, a Vienna.

La poetica schubertiana di questa pagina risulta schietta, fluida e brillante e riflette uno dei rari momenti di piena serenità del compositore. Le sonorità del Quintetto sono timbricamente molto particolari (e mai più riprese nel catalogo del compositore) poiché per la prima volta tra gli archi entra il contrabbasso, che sostituisce il secondo violino, portando le sonorità verso un clima popolare e sincero, dai colori particolarmente caldi.

Per acquistare e ritirare i biglietti, la biglietteria è aperta nelle giornate di spettacolo dalle 18 alle 21; è possibile prenotare i biglietti via email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o al telefono: numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30.

Il ritiro dei biglietti dei prossimi concerti è così organizzato: per i concerti del 10, 12, 14, 17 settembre la biglietteria sarà aperta nei giorni di spettacolo dalle ore 18.00 alle ore 21.00 (acquisto e prenotazione); per l’11 settembre è possibile la prenotazione tramite email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o chiamando il numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30. I biglietti si ritirano la sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.00; per i concerti in Sala Consiliare a Portogruaro si consiglia la prenotazione tramite email all’indirizzo biglietteria@festivalportogruaro.it o chiamando il numero 0421 270069 tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 12.30.
Portogruaro – Festival Internazionale di Musica è realizzato in collaborazione con Città di Portogruaro, Città metropolitana di Venezia, Regione Veneto, Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro; e grazie al contributo dei main sponsor Santa Margherita – Gruppo Vinicolo da anni vicina al Festival e Adriatico2; degli sponsor Generali – Agenzia di Portogruaro San Nicolò, LTA Livenza Tagliamento Acque, Asvo (insieme per l’ambiente), Alysen; e degli sponsor tecnici: Fondazione Collegio Marconi, Fazioli Pianoforti, FAI Delegazione di Portogruaro, Accademia Organistica Udinese e di numerosi altri sostenitori, anche privati, che hanno dato il loro apporto per la costante crescita della manifestazione.


I PROSSIMI APPUNTAMENTI DEL FESTIVAL 2020

MERCOLEDÌ 9 SETTEMBRE | ore 21.00

Settimo di Cinto Caomaggiore, Chiesa San Giovanni Battista

Petra Lechtova Scarpa, flauto

Damiano Scarpa, violoncello

Musiche di J.S. Bach, L. van Beethoven, G. Connesson, F. Danzi, P.O. Ferroud, G. Ligeti, H. Villa-Lobos

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria scrivendo a biblioteca@cintocao.it  o telefonando allo 0421 209534 int. 4 (Biblioteca Comunale, ref. Giulia Tollon)


GIOVEDÌ 10 SETTEMBRE | ore 21.00

Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo

Gloria Campaner, pianoforte

O. Respighi (1879 – 1936)

Notturno (1904)

L. van Beethoven (1770 – 1827)

Sonata in do diesis min op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna”

L. Berio (1925 – 2003)

Wasserklavier

F. Chopin (1810 – 1849)

dai Preludi op. 28: n. 2 (Il ruscello), 3, 4, 14, 15 (La goccia d’acqua)

C. Debussy (1862 – 1918)

da Images (prima serie): Reflets dans l’eau

dalla Suite bergamasqueClair de lune

da Préludes (Premier Livre): La cathédrale engloutie, Les collines d’Anacapri

L’isle joyeuse

Ingresso a pagamento: per maggiori informazioni sulla biglietteria clicca qui


VENERDÌ 11 SETTEMBRE | ore 21.00

Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo

Studenti delle Masterclass di Portogruaro

Musiche di autori vari

BdS-Lions-Club

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria A PARTIRE DA LUNEDÌ 17 AGOSTO, recandosi in biglietteria negli orari di apertura, scrivendo a biglietteria@festivalportogruaro.it o telefonando allo 0421/270069 (negli orari di apertura della biglietteria).


SABATO 12 SETTEMBRE | ore 21.00

Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo

Quartetto Werther

Misa Iannoni Sebastianini, violino

Martina Santarone, viola

Vladimir Bogdanovic, violoncello

Antonino Fiumara, pianoforte

L. van Beethoven (1770 – 1827)

Sinfonia n. 3 in mi bem magg. op. 55 “Eroica” (trascrizione di F. Ries)

A. Copland (1900 – 1990)

Quartetto per pianoforte e archi (1950)

Ingresso a pagamento: per maggiori informazioni sulla biglietteria clicca qui


DOMENICA 13 SETTEMBRE | ore 11.00

Portogruaro, Municipio, Sala Consiliare

Nuovi concertisti

Fabian Falcomer, tenore

Francesca Francescato, pianoforte

Musiche di L. Denza, P. Mascagni, G. Puccini, P.A. Tirindelli, F.P. Tosti

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria A PARTIRE DA LUNEDÌ 17 AGOSTO, recandosi in biglietteria negli orari di apertura, scrivendo a biglietteria@festivalportogruaro.it o telefonando allo 0421/270069 (negli orari di apertura della biglietteria).

DOMENICA 13 SETTEMBRE | ore 21.00

Teglio Veneto, Chiesa San Giorgio Martire

Harps Fusion

Nicoletta Sanzin, Patrizia Tassini, arpa

Musiche di G. Alessandrini, J.S. Bach, J. Blanco, F. Francia, M. Pagotto, C. Salzedo, J. Thomas, A. Zecchi

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria scrivendo a biblioteca@comune.teglioveneto.ve.it o telefonando allo 0421.706025 int. 3 (Biblioteca comunale)


LUNEDÌ 14 SETTEMBRE | ore 21.00

Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo

Petra Lechtova Scarpa, flauto

Amiram Ganz, violino

Damiano Scarpa, violoncello

Mari Fujino, Bruno Volpato, pianoforte

P. Gaubert (1879 – 1941)

Pièce romantique per flauto, violoncello e pianoforte

P.I. Čajkovskij (1840 – 1893)

Souvenir d’un lieu cher per violino e pianoforte op. 42

B. Martinů (1890 – 1959)

Trio per flauto, violoncello e pianoforte

W.A. Mozart (1756 – 1791)

Sinfonia n. 41 in do magg. K 551 “Jupiter” (trascrizione di J.N. Hummel)

Ingresso a pagamento: per maggiori informazioni sulla biglietteria clicca qui


MARTEDÌ 15 SETTEMBRE | ore 21.00

Concordia Sagittaria, Cattedrale Santo Stefano Protomartire

Carlo Torlontano, Alphorn (corno delle Alpi)

Francesco Di Lernia, organo

Musiche di R. Bartesch, B.A. Zimmermann, J.S. Bach, A. Corelli, G. D’Aquila, L. Mozart

BdS-Amici-Concordia

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria scrivendo a biblioteca@comune.concordiasagittaria.ve.it o telefonando allo 0421 270442 (Biblioteca Comunale)


GIOVEDÌ 17 SETTEMBRE | ore 21.00

Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo

Concerto finale

dedicato a Giano e Olga Petrin

Orchestra di Padova e del Veneto

Francesco D’Orazio, violino solista e concertatore

Mario Folena, flauto

Roberto Loreggian, clavicembalo

J.S. Bach (1685 – 1750)

Concerto brandeburghese n. 5 in re magg. BWV 1050

G. Tartini (1692 – 1770)

Concerto in la magg. per violino D 96

W.A. Mozart (1756 – 1791)

Sinfonia n. 40 in sol min. K 550

Ingresso a pagamento: per maggiori informazioni sulla biglietteria clicca qui


CONCERTI DEGLI STUDENTI DELLE MASTERCLASS

Clicca qui per il calendario