DSCF0772-Finale (FILEminimizer)Costituitosi nel 1990 nella classe di musica da camera di Pierpaolo Maurizzi al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, il Trio di Parma ha successivamente approfondito la sua formazione musicale con il Trio di Trieste presso la Scuola di Musica di Fiesole e l’Accademia Chigiana di Siena.

Nel 2000 è stato scelto per partecipare all’Isaac Stern Chamber Music Workshop presso la Carnegie Hall di New York. Ha ottenuto i riconoscimenti più prestigiosi con le affermazioni al Concorso Internazionale “Vittorio Gui” di Firenze, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Melbourne, al Concorso Internazionale della ARD di Monaco ed al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione.

Nel 1994, l’Associazione Nazionale della Critica Musicale ha assegnato al Trio di Parma il “Premio Abbiati” quale miglior complesso cameristico. Ripetutamente invitato dalle più importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero, il Trio collaborato con nomi di prima grandezza del panorama registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e per numerose emittenti estere. La discografia del Trio di Parma spazia da Liszt a Pizzetti, da Schumann e Dvořak e contempla le integrali di Brahms per l’UNICEF, di Beethoven e Ravel per la rivista Amadeus, di Šostakovič per Stradivarius (premio al miglior disco dell’anno 2008 dalla rivista Classic Voice).

Al costante impegno didattico nei Conservatori di Novara e Gallarate e al Mozarteum di Salisburgo, i musicisti del Trio affiancano i corsi tenuti alla International Chamber Music Academy di Duino e alla Scuola di Musica di Fiesole.

Ivan Rabaglia suona un Giovanni Battista Guadagnini costruito a Piacenza nel 1744 ed Enrico Bronzi un Vincenzo Panormo costruito a Londra nel 1775.