190726_img_eventi_anteprime [Lugugnana]

VENERDÌ 26 LUGLIO, ORE 21.00

Chiesa Santa Maria, Lugugnana di Portogruaro

Manuela Della Bianca, flauto
Valentina Baradello, arpa

 

Gaetano Donizetti (1797-1848)
Larghetto e Allegro in sol minore

Claude Debussy (1862-1918)
Première arabesque

Marc Berthomieu (1906-1991)
Cinq nuances

Camille Saint-Saëns (1835-1921)
Romanza in re bemolle maggiore op. 37
I. moderato assai

Désiré-Émile Inghelbrecht (1880-1965)
Esquisses antiques

e altre musiche di Offenbach, Chopin, Bizet, Genin

 

 

Ingresso libero

 

della-bianca-manuela3MANUELA DELLA BIANCA

Ha iniziato fin da giovane lo studio del flauto traverso presso la Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro partecipano a numerosi concerti anche al’estero in qualità di solista e  conseguendo numerose borse di studio. Ha  studiato e perfezionato la propria formazione musicale con i maestri   G. Marcossi (docente di flauto presso il Conservatorio di Udine), R. Pozzato e Mario Folena (primo flauto dell’orchestra di Padova e del Veneto) diplomandosi al Conservatorio di Vicenza nel 1998. Ha collaborato ai corsi di perfezione con i maestri Wick, Canuti e Cavallo nell’ambito del Festival dell’Estate Musicale a Portogruaro e attualmente collabora in qualità di primo flauto e ottavino con diverse orchestre locali e regionale tra cui Orchestra L. Da Ponte e l’Orchestra di Padova e del Veneto.  Nell’ottobre del 2018 ha concluso il  biennio specialistico “interpretativo e compositivo” di flauto presso il Conservatorio di Udine sotto la guida del Prof. Giorgio Marcossi con tesi su “Parafrasi flautisti che a confronto Paul Agricolè Genin, Emanuele Krakamp, Giulio Briccialdi sull’opera in salotto “La Traviata” di Giuseppe Verdi, relatore il Prof. Giorgio Marcossi, correlatore Prof. David Giovanni Leonardi. Svolge attività concertistica con il duo “In cordis et aree”  flauto Manuela Della Bianca – arpa  Valentina Baradello dal 2007.  Dal 1999 è docente di flauto presso la Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro. Dal 2016 è docente di flauto e LSTE presso la Scuola Comunale di Latisana.

 

Baradello ValentinaVALENTINA BARADELLO

Valentina Baradello si è diplomata in arpa nel 2009 presso il conservatorio “J. Tomadini” di Udine e ha studiato presso la fondazione musicale S. Cecilia di Portogruaro sotto la guida della professoressa Nicoletta Sanzin. Sta per concludere il corso quadriennale di Musicoterapia presso il Centro di Educazione Permanente del Pro Civitate Christiana ad Assisi (PG). Nel 2013 ha ottenuto l’abilitazione come insegnante Suzuki di arpa primo livello presso l’Istituto Suzuki italiano di Torino.  É stata protagonista nel corso di inaugurazioni di mostre d’arte e di concorsi di poesia sia come solista che in collaborazione con altri strumenti tra i quali violino, flauto, sassofono. Recentemente ha preso parte alla realizzazione di un CD compreso nel libro “Le ragazze al terzo piano” di Marco Anzovino. Collabora con l’ensemble della Filarmonica del Friuli Venezia Giulia, con l’orchestra Naonis, con la Filarmonica dei Giovani del Veneto, con l’orchestra “San Marco” di Pordenone, con il coro e orchestra “In musica gaudium” di Oderzo. Si è esibita a Lubiana nell’ambito del festival di musica contemporanea “Slowind 2012” sotto la direzione di Matthias Pintscher. Insegna presso la fondazione musicale Santa Cecilia di Portogruaro, presso la scuola di musica “A. Toscanini” di Carbonera (TV), presso l’Accademia musicale “Serenissima” di Sacile (PN). Fa parte del duo d’arpe Intrecci, dell’orchestra Ventaglio d’arpe.