ore 17/ Portogruaro, Collegio Marconi, Sala delle Colonne (ingresso libero)

Saggio del Corso di Pedagogia Musicale

a cura di Alba e Oscar M. Vila

Musiche di autori vari

 

ore 18.30/ Portogruaro, Municipio, Sala Consiliare (ingresso libero)

Penombre

Quirino Principe

Du côté de chez Brahms ovvero: Emozioni senza freno, ma “in gran forma”

 

 

 

ore 21/ Portogruaro, Teatro Comunale Luigi Russolo (ingresso a pagamento)

barba

Le Sinfonie I 
 

Orchestra di Padova e del Veneto

Daniele Giorgi / direttore

 

Johannes Brahms (1833 – 1897)
Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73
Sinfonia n. 3 in fa maggiore op. 90

 

con il sostegno di

purina_color11

 

ore 20.00 / Foyer della Magnolia: GLI APERITIVI DI JOHANNES
Un aperitivo offerto agli spettatori da condividere assieme in attesa del concerto.

 

 

Orari biglietteria e prezzi / Box office timetable & prices

Acquista il biglietto on line! Buy ticket on line!

 


 

orch_pd_veOrchestra di Padova e del Veneto

L’Orchestra di Padova e del Veneto si è costituita nell’ottobre 1966 e nel corso di quasi cinquant’anni di attività si è affermata come una delle principali orchestre da camera italiane nelle più prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero. L’Orchestra è formata sulla base dell’organico del sinfonismo “classico”. Peter Maag – il grande interprete mozartiano – ne è stato il direttore principale dal 1983 al 2001. Alla direzione artistica si sono succeduti Claudio Scimone (dalla fondazione al 1983), Bruno Giuranna (dal 1983 al 1992), Guido Turchi (1992-93) e, come direttore musicale, Mario Brunello (2002- 2003). L’attuale direttore artistico dell’Orchestra è Filippo Juvarra (Premio della  Critica Musicale Italiana “Franco Abbiati” 2002). Nella sua lunga vita artistica l’Orchestra annovera collaborazioni con i nomi più insigni del concertismo internazionale tra i quali si ricordano S. Accardo, P. Anderszewski, M. Argerich, V. Ashkenazy, J. Barbirolli, Y. Bashmet, R. Buchbinder, M. Campanella, G. Carmignola, R. Chailly, C. Desderi, G. Gavazzeni, R. Goebel, N. Gutman, Z. Hamar, A. Hewitt, C. Hogwood, L. Kavakos, T. Koopman, A. Lonquich, R. Lupu, M. Maisky, V. Mullova, A.S. Mutter, M. Perahia, I. Perlman, M. Quarta, J.P. Rampal, S. Richter, M. Rostropovich, H. Shelley, J. Starker, R. Stoltzman, H. Szeryng, U. Ughi, S. Vegh, K. Zimerman. L’Orchestra realizza circa 120 concerti l’anno, con una propria stagione a Padova, concerti nella regione Veneto, in Italia per le maggiori Società di concerto e Festival e tournée all’estero. Nelle ultime Stagioni si è distinta anche nel repertorio operistico, riscuotendo unanimi apprezzamenti in diversi allestimenti di Don Giovanni, Le nozze di Figaro e Così fan tutte di Mozart, L’elisir d’amore, Don Pasquale e Lucrezia Borgia di Donizetti, Rigoletto di Verdi, La voix humaine di Poulenc e Il telefono di Menotti. A partire dal 1987 ha intrapreso una vastissima attività discografica realizzando oltre cinquanta incisioni per le più importanti etichette. L’Orchestra di Padova e del Veneto è sostenuta da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione del Veneto, Provincia di Padova e Comune di Padova. Dall’ottobre 2011 ha acquisito la natura giuridica di “Fondazione”.

 

giorgiDaniele Giorgi

Direttore d’orchestra, compositore e violinista, considera una ricchezza irrinunciabile dedicarsi alla musica da varie prospettive. Nato a Firenze nel 1970, si diploma in violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” perfezionandosi in seguito all’“Accademia di Musica della Svizzera Italiana”. Dal 1999 violino di spalla dell’ “ORT-Orchestra della Toscana”, nel 2003 inizia a dedicarsi alla direzione d’orchestra sotto la giuda di Piero Bellugi e Isaac Karabtchevsky ed è attualmante riconosciuto come una tra le migliori “bacchette” italiane della sua generazione per il repertorio sinfonico. Nel 2004 vince il 2° premio assoluto all’ottava edizione del “Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra Antonio Pedrotti” di Trento, aggiudicandosi inoltre il premio speciale del pubblico ed il premio per la migliore esecuzione del brano di musica contemporanea. Da quel momento collabora con continuità con numerose orchestre fra cui: Haydnorchester di Trento e Bolzano, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra di Padova e del Veneto, ORT-Orchestra della Toscana, Czech Chamber Philharmonic, Orchestra “Bruno Maderna”, Orchestra Filarmonica di Torino, Orchestra Promusica di Pistoia, Orchestra di Roma e del Lazio, Orchestra Sinfonica di Lecce “Tito Schipa”. Collabora con solisti come Yuri Bashmet, Kolja Blacher, Stanislav Bunin, Michele Campanella, Renaud Capuçon, Umberto Clerici, Roberto Cominati, Enrico Dindo, Ingrid Fliter, Ilya Grubert, Freddy Kempf, Karl Leister, Viktoria Mullova, Igor Oistrakh, Miklós Perényi, Boris Petrushansky, Marco Rizzi, David Russell, Viktor Tetiakov, Francois-Joel Thiollier. Dal 2004, anno in cui è stata   fondata, collabora stabilmente con l’Orchestra Promusica di Pistoia ed è direttore Principale e responsabile musicale dell’Orchestra Bruno Maderna. Nel luglio 2006 inaugura il 31° “Cantiere d’Arte” di Montepulciano, festival internazionale fondato nel 1976 da Hans Werner Henze. Nel settembre 2006 è invitato dalla “Sagra Musicale Umbra” sul podio dell’ Orchestra della Toscana  per la prima esecuzione italiana di “Die beiden Pedagogen” di Mendelssohn. Nel 2008 è preparatore della Symphonica d’Italia per i concerti diretti dal M° Lorin Maazel. È direttore artistico de “L’Antidoto”, rassegna di concerti della “Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli”.