Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Concerto cameristico

Christian Sebastianutto, violino
Eleonora De Poi, viola
Damiano Scarpa, violoncello

 

Franz Schubert (1797 – 1828)
Trio per archi n. 1 in si bemolle maggiore, D 471

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)
Divertimento in mi bemolle maggiore K 563 “Gran Trio”

 

Christian Sebastianutto

È nato in una famiglia di musicisti nel 1993 e ha intrapreso lo studio del violino all’età di 4 anni. Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica , si è diplomato presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine con il massimo dei voti, la lode e menzione speciale. Successivamente si è specializzato presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con Sonig Tchakerian, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode, e presso L’ Haute Ecole de Musique de Lausanne HEMU – Conservatoire Superior de Musique de Lausanne nella classe di Pavel Vernikov ottenendo il Master in Concertismo. Ha frequentato numerose Masterclass in Italia e all’estero con Ivry Gitlis, Giovanni Guglielmo, Sergej Krylov, Zakhar Bron, Mihaela Martin, Gerhard Schulz e Donald Weilerstein. È risultato vincitore di primi premi assoluti in numerosi concorsi internazionali. Nel 2014 è stato vincitore del 31° Concorso Nazionale Biennale di violino “Premio Città di Vittorio Veneto” col 3°premio e nel 2016 ha vinto il 3ºpremio al Concorso violinistico internazionale “Andrea Postacchini” di Fermo. Ha tenuto concerti come solista e musicista da camera in tutta Italia e in Slovenia, Croazia, Austria, Germania, Spagna, Svizzera, Francia, Svezia, Albania, Ungheria, Turchia e Cile. Si è esibito per importanti associazioni artistiche italiane quali: Stagione della Fazioli Concert Hall, Festival “Assisi nel Mondo”, “Risonanze Festival”, Settimane Musicali del Teatro Olimpico di Vicenza, Musica Pura, “Scuola Internazionale del Trio di Trieste” a Duino, Violino Virtuoso a Lucca, Fondazione Walton presso “I Giardini della Mortella” a Ischia, “Virtuosi” presso L’ Auditorium del Parco della Musica di Roma, Associazione “De Sono”, Animando Lucca, “Il Bello da Sentire”concerti serali presso i Musei Vaticani, Amici della Musica di Campobasso, Catanzaro e Padova, Societa´dei Concerti del Teatro Massimo di Pescara, Camerata Musicale Sulmonese, Ama Calabria, Camerata Musicale Barese, Accademia dei Cameristi di Bari, Sanvito Musica, Teatro La Fenice di Venezia, Comunita´evangelica luterana di Napoli etc. Si è esibito numerose volte presso la città del Vaticano e nel dicembre 2015 ha tenuto un concerto per il Papa emerito Benedetto XVI registrato dalla Radio Vaticana. Ha collaborato come Konzertmeister con l’Orchestra di Padova e del Veneto e come Assistant Konzertmeister con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Nel 2010 ha vinto la Borsa di Studio Iginio Gobessi come migliore allievo violinista del Conservatorio di musica di Udine. Nel 2013 ha vinto la Borsa di Studio indetta dalle “Settimane musicali del Teatro Olimpico di Vicenza” presso L’Accademia Santa Cecilia di Roma. Si è esibito come solista con numerose orchestre quali: Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Nazionale Ucraina di Donetsk, Orchestra dell’ Accademia d’archi Arrigoni, Orchestra Nuove Assonanze, Orchestra dell’ Accademia Naonis di Pordenone, Orchestra “Ferruccio Busoni” di Trieste, Interpreti Veneziani, Orchestra dell’ Università’ “Andres Bello” di Santiago del Cile, MAV Symphony Orchestra di Budapest, FVG Orchestra. Nel 2015 è stato selezionato tra le più’ importanti Accademie musicali europee per partecipare al Festival Internazionale di musica “Encuentros Musicales Santander” in Santander (Spagna). Ha inciso per Amadeus Rainbow, Achord Pictures Budapest e per la Rai di Trieste.

 

Eleonora De Poi

Eleonora De Poi si è laureata nel 2016 presso il Conservatorio “A.Steffani” di Castelfranco Veneto sotto la guida di Michele Lot e Stefano Pagliari con 10, lode e menzione speciale. Si è inoltre laureata brillantemente al Bachelor in Violin Performance al Conservatorium van Amsterdam avendo come insegnanti Ilya Grubert e Maria Milstein. Nel 2020 si è diplomata anche in Viola con il massimo dei voti al Conservatorio “B. Maderna” di Cesena. Ha studiato Musica da Camera con Domenico Nordio, Filippo Faes, il Trio di Parma e Frank van de Laar. Ha partecipato a diverse Masterclass con vari insegnanti importanti tra cui Giovanni e Federico Guglielmo, Fabian Rieser, Pierre Amoyal, Pavel Vernikov, Eliot Lawson, Yair Kless, Svetlana Makarova, Igor Volochine, Anna Serova, Markus Placci, Richard Wolfe, Francesco De Angelis e Petr Pavlov. Eleonora ha vinto svariati concorsi nazionali e internazionali sia da solista che in formazioni di Musica da Camera. Si è esibita inoltre come spalla e in fila sia come Violino che come Viola in diverse Orchestre: Orchestra Mitteleuropea “Lorenzo Da Ponte”, Venice Chamber Orchestra, Baroquip, Sweelinck Orchestra, Orchestra del Conservatorio di Amsterdam, Accademia d’Archi “Arrigoni”, Vienna Walzer Orchestra di Shanghai, Orchestra Teatro Olimpico di Vicenza (OTO), Youth Orchestra del Trentino, LaFil di Milano, Orchestra La Fenice. Con queste Orchestre ha suonato in importanti Sale da Concerto tra cui: Wiener Konzerthaus, Royal Concertgebouw, TivoliVredenburg di Utrecht, Muziekgebouw di Eindhoven, Bernard Haitinkzaal di Amsterdam, Shanghai Oriental Art Center, Teatro dal Verme, Palazzo Vecchio “Salone dei Cinquecento” a Firenze. Nel 2021 Eleonora ha ottenuto grandi risultati: è stata ammessa all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel Corso di Alto Perfezionamento in Musica da Camera come TulipDuo con il pianista Massimiliano Turchi; ha vinto due audizioni come viola di fila per le orchestre ORT (Orchestra Regionale della Toscana) e della Versilia; ha inoltre vinto il posto di Prima Viola presso l’Orchestra Sinfonica d’Este di Ferrara; ha vinto la borsa di studio dell’Orchestra da Camera di Perugia come miglior neo diplomata in Viola, ed infine le è stata assegnata una Viola Sderci dalla Collezione Adriana Verchiani Farulli appartenuta al M° Piero Farulli. Nel 2022 è risultata prima idonea al concorso per Prima Viola all’Orchestra del Friuli Venezia Giulia, collabora come Prima e Seconda Viola presso l’Orchestra La Fenice di Venezia ed è risultata prima idonea come Viola Aggiunta al Teatro Comunale di Bologna.  Durante l’anno è anche risultata finalista come unica italiana al Concorso Internazionale “Anton Rubinstein” per Viola Solista, ed è finita in copertina nella rivista Amadeus per la realizzazione di un cd insieme a Federico Guglielmo. Con il TulipDuo, ha ottenuto il Secondo Premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera “G. Rospigliosi” e si è esibita al Teatro Ristori di Verona, alla Sala Darsena di Lignano e nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice. Eleonora suona un antico violino italiano del 1700 di scuola mantovana.

 

Damiano Scarpa

Nato nel 1985 a Castelfranco Veneto, si diploma con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Pietro Serafin e per la musica da camera con i M° Filippo Faes e Domenico Nordio al Conservatorio della stessa città. Ha studiato con i Maestri: Franco Maggio Ormezowski, Yvan Chiffoleau, Alain Meunier e all’Accademia Musicale Chigiana di Siena con Rohan de Saram e Antonio Meneses, dal quale ha ricevuto il diploma di merito. Sempre a Siena si perfeziona nella classe di musica da camera del Trio di Trieste dal quale riceve anche in quest’occasione il diploma di merito. Ha studiato all’Accademia Walter Stauffer di Cremona con il M° Rocco Filippini e con Mario Brunello ai corsi di perfezionamento annuali a Castelfranco Veneto. Dal 2008 approfondisce il repertorio per trio con il Trio di Parma a Portogruaro. Si laurea “mit Auszeichnung” nella classe del prof. Enrico Bronzi presso l’Universität Mozarteum di Salisburgo. Ha vinto nel 2006 il Concorso Nazionale “Società Umanitaria” di Milano presieduto dal M° Marcello Abbado e ha registrato un cd per la Sarx Records. Vince nel 2007 la sesta edizione del concorso “ la fabbrica delle note” di Padova presieduto dal M° Marian Mika e sempre nel 2007 il 1° Premio alle Rassegne Nazionali d’archi di Vittorio Veneto presiedute dal M° Rocco Filippini. Nel 2008 vince il Primo Premio al Concorso Internazionale di musica da camera “Premio città di Padova”. Alla sesta edizione dell’International Chamber Music Competition “Silvio Omizzolo” 2008 ha vinto, in duo con Pierluigi Piran, il premio speciale per la migliore esecuzione della Sonata di Omizzolo. Nel 2010 ha vinto il Terzo Premio al “Enrico Mainardi Violoncello Wettbewerb” a Salisburgo. Ha inciso per Velut luna, Urania records, Sarx records, Da Vinci Classic, OEHMS Classics. I suoi partner nella musica da camera includono artisti quali Mario Brunello, Augustin Dumay, Renaud Capuçon, Maureen Jones, Alberto Miodini, Amiram Ganz, Simone Briatore, William Colemann, Ilya Grubert, Filippo Gamba, Toby Hoffman, Eliot Lawson, Enrico Bronzi, Ivry Gitlis, Alessandro Taverna, Alexander Hoenthal, Enrico Fagone, Umberto Clerici, Philipp Tutzer, Domenico Nordio, Quartetto Prometeo. Damiano Scarpa si è esibito in recital in alcuni tra i più prestigiosi festival italiani come il Festival Internazionale di Alghero, il Festival di musica da camera del “Concorso internazionale di violino Città di Brescia” ,Janigro Cello Festival, al Festival Internazionale di Portogruaro, a Udine, Vicenza, Trieste (SDC) Venezia (Fondazione Cini), Treviso, Padova (i Venerdì musicali, Amici della musica), Livorno, Ravenna, Napoli, Modena (amici della musica di Bologna), Mantova (Teatro Bibiena) e Milano, al Festival Internazionale “Dino Ciani” di Cortina e al Festival Internazionale Valentiniano di Orvieto. Nel 2010, all’età di venticinque anni vince il posto di primo violoncello (1.Stimmfürer) nel “Mozarteumorchester Salzburg”, dove rimane fino al 2012. Da quel momento collabora con direttori quali: Dmitrij Kitajenko, Ivor Bolton, Giovanni Antonini, Leo Hussain, Trevor Pinnock, Markus Stenz, Zsolt Hamar, Heirich Schiff, Marc Minkowski, Mark Wigglesworth, Alexander Shelley. Nel 2012 gli viene offerto un contratto per la stagione 2012/13 con la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, una delle più importanti orchestre al mondo. Come primo violoncello collabora regolarmente con l’Hessischen Rundfunk (Fankfurt Radio Symphony) e con l’Orchestra del Gran Teatro La Fenice di Venezia, Salzburg Orchester Solisten, Teatro Filarmonico e Arena di Verona, Teatro di San Carlo a Napoli e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Damiano Scarpa è stato invitato a fare parte della giuria del IX Concorso Internazionale per violoncello “Janigro” per giovani tenutosi a Porec (Coazia) nel 2012. È docente presso i corsi internazionali di musica a San Benedetto del Tronto per Piceno classica. Dal 2016 è anche docente ai corsi di perfezionamento annuali della Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro (Venezia). Damiano Scarpa è primo violoncello dell´Orchestra Sinfonica Siciliana e docente di violoncello presso il Conservatorio Alessandtro Scarlatti di Palermo. Suona un violoncello Vincenzo Postiglione costruito a Napoli nel 1905.

 


INGRESSO LIBERO 

 

Dettagli evento

Data: Agosto 6 @ 21:00 - 23:00
Orari: 21:00 - 23:00
Luogo: Fossalta di Portogruaro, Chiesa di San Zenone
Organizzatore: Fondazione Musicale Santa Cecilia
Indirizzo: Fossalta di Portogruaro, Chiesa Parrocchiale di San Zenone