Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

MULTIFORME TRADIZIONE: Gile Bae, pianoforte

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Toccata in mi minore, BWV 914
Toccata in do minore, BWV 911

Fryderyk Chopin (1810 – 1849)
24 Preludi, op.28

 

INGRESSO LIBERO

Per info: tel. 0421 270069 – biglietteria@festivalportogruaro.it


Gile Bae

Nata nel 1994 a Rotterdam (Olanda), a 5 anni ha debuttato in Corea del Sud come solista nel Concerto per pianoforte e orchestra in do maggiore di Haydn. A 6 anni è entrata al Conservatorio Reale de L’Aia, guidata da Marlies van Gent, e ha suonato con diverse orchestre in Inghilterra, Austria, Germania, Olanda, Svizzera, Spagna, Portogallo, Belgio e Italia. Ha studiato sotto la guida di M. Franco Scala all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro”, dove si è diplomata nel 2017.

Nel 2000 ha vinto il primo premio all’International Steinway & Sons Piano Competition olandese, all’EPTA International Piano Competition in Belgio e al Maria Campina International Piano Competition in Portogallo. Ha poi vinto i primi premi al Princess Christina Competition e allo Stichting Jong Muziektalent Competition in Olanda. A 15 anni ha vinto il primo premio nella categoria superiore dell’International Steinway & Sons Piano Competition ed è stata scelta per rappresentare l’Olanda all’International Steinway & Sons Festival, eseguendo un concerto nella Laeiszhalle di Amburgo.

Ha suonato per la Famiglia Reale olandese e nel 2013 ha tenuto un concerto all’Alma Mater Studiorum di Bologna per Aung San Suu Kyi, Nobel per la Pace, durante la cerimonia di conferimento della laurea ad honorem. Nel 2014, in occasione del 25° anniversario dell’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, ha eseguito il Concerto in re maggiore di Haydn diretta da Vladimir Ashkenazy. Nel 2015 ha partecipato al Festival MITO con un recital dedicato a Johannes Brahms e ha preso parte a diverse edizioni del festival “La Milanesiana” di Elisabetta Sgarbi, con concerti dedicati al rapporto tra musica, letteratura e arti figurative.

Nel 2017 ha registrato le Variazioni Goldberg di Bach (nuovamente registrate nel 2019 per l’etichetta Foné) dopo averle eseguite in diverse sale, tra cui il Teatro Olimpico di Vicenza. Ha tenuto un recital nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano per la presentazione della stagione 2018 della Società dei Concerti, eseguendo l’Aria variata ‘alla maniera Italiana’ BWV 989 di J.S. Bach, le Variazioni “Eroica” di Beethoven e le Variazioni su un tema di Händel di Brahms.

Nel corso del 2018 è stata nominata “Bösendorfer Artist” a Vienna. Ha eseguito il Primo Concerto di Chopin nell’edizione per pianoforte e quintetto d’archi, accompagnata dalle prime parti del Teatro alla Scala, nella sala di Mediobanca a Milano e, in presenza del Presidente della Repubblica, a Malta nel Mediterranean Conference Centre.

Su invito di Sir András Schiff, ha suonato al Klavier Festival Ruhr e partecipato al progetto “Building Bridges” durante la stagione 2020/2021 in diverse sale europee, tra cui De Singel ad Anversa, Beethoven-Haus a Bonn e Konzerthaus a Berlino.

Nel 2021, in occasione dell’inaugurazione del Teatro Coccia di Novara, ha eseguito il Concerto n. 5 “Egiziano” di Saint-Saëns con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. Nel mese di ottobre 2022 si è esibita di nuovo con l’Orchestra della Rai, diretta da Fabio Luisi, eseguendo il Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Beethoven a Ferrara. Successivamente, ha reinterpretato lo stesso concerto alla Royal Opera House di Muscat (Oman) il 31 dicembre 2022, accompagnata dall’Armenian State Symphony Orchestra diretta da Jan Latham-Koenig.

Dettagli evento

Data: 23 Agosto 2023 @ 21:00 - 23:00
Orari: 21:00 - 23:00
Luogo: Summaga di Portogruaro, Abbazia
Organizzatore: Fondazione Musicale Santa Cecilia
Indirizzo: Via Richiero 7